Hotel Atlantic - Gabicce Mare

Il clima Daikin rende l’hotel in Riviera sostenibile ed efficiente

hotel_atlantic_collage.png

 

La riqualificazione dell’impianto presso l’Hotel Atlantic di Gabicce Mare realizzata con il sistema VRV IV Daikin assicura comfort per il clienti e l’efficienza energetica al proprietario

 

L’Hotel Atlantic è uno dei tanti alberghi che sorgono sulla Riviera Adriatica, a Gabicce Mare, ma qualcosa di particolare lo distingue dagli altri. Dal 2005, infatti, l’hotel è di proprietà di Paolo e Rossella Simoncelli, genitori del campione “Sic” Simoncelli, e a lui dedicato. Ultimamente l’intero edificio è stato ristrutturato con l’aumento del numero delle camere disponibili e il rifacimento dell’impianto di climatizzazione. I lavori hanno reso l’Atlantic più confortevole, più moderno e, soprattutto, più efficiente dal punto di vista energetico grazie all’affidabilità del sistema VRV IV Daikin, particolarmente indicato per il settore alberghiero.

 

Soluzioni per il risparmio energetico

Su specifica richiesta del committente, il vecchio impianto termico è stato sostituito da un sistema VRV IV Daikin a recupero di calore per il riscaldamento, raffrescamento e produzione ACS. Ogni piano che ospita le camere è provvisto di un sistema Daikin 12 Hp con kit costituito da produttori di acqua calda ad alta temperatura (fino a 80°C) con doppio compressore e da serbatoi d’accumulo. Per sala ristorante e hall è stato utilizzato un sistema Daikin a pompa di calore con cassette Round Flow. Il nuovo impianto a pompa di calore VRV IV Daikin è a recupero di calore utilizzato, tra l’altro, per la produzione di acqua calda destinata ai termoarredi. La caratteristica di spicco dell’impianto consiste nell’adozione di unità esterne che lavorano tramite due unità selettrici che hanno il compito di climatizzare le dieci camere di ogni piano a seconda della loro esposizione, rendendole di fatto indipendenti una dall’altra. Da questo derivano i principali vantaggi della tipologia di impianto: il sistema produce acqua calda sanitaria tramite il recupero del calore dalle stanze che lavorano in raffrescamento; inoltre la tecnologia del sistema VRV in unione alle unità VRT a recupero di calore comporta la presenza della compensazione climatica che ottimizza la temperatura del refrigerante in funzione della temperatura esterna. Grazie a queste caratteristiche è stato possibile fare un confronto tra i consumi del vecchio impianto e il nuovo impianto: numeri alla mano, è risultato un risparmio del 30% rispetto l’esercizio dell’impianto precedente.

 

Gestione semplice e flessibile

I sistemi a pompa di calore soddisfano pienamente le normative sull’efficienza energetica e offrono una valida soluzione nell’ambito di una riqualificazione dell’edificio. Inoltre, con il sistema a recupero di calore si possono implementare facilmente produttori di acqua calda e sistemi di ventilazione dell’aria ottenendo flessibilità di gestione e risparmi energetici. Simone Tarini, gestore dell’Hotel Atlantic, conferma i vantaggi derivanti dal nuovo impianto: «L’impianto è semplice, per la gestione comfort i clienti si trovano molto bene perché permette di soddisfare ogni loro esigenza, dalla gestione del flusso di aria grazie alla possibilità di posizionamento delle alette e della velocità variabile, e alla temperatura regolabile. Da parte nostra possiamo gestire la temperatura, l’aria, il preriscaldamento in inverno delle singole camere anche quando sono in check out o quando non sono occupate, mentre un dispositivo di sicurezza avvia il sistema quando la temperatura scende sotto i 3°C esterni. Un altro aspetto installativo fondamentale è l’assenza di una centrale termica con caldaia evita le normali ispezioni e controlli da parte degli organi competenti e complicanze installative (canne fumarie, pompe, organi di termoregolazione e di sicurezza, tubazioni importanti)».