Villa - Alfonsine

Nuovo comfort e risparmio con HPU Hybrid e fotovoltaico

 

La riqualificazione energetica presso la villa di Alfonsine ha previsto la sostituzione della caldaia di servizio con un sistema ibrido Rotex costituito dalla combinazione di pompa di calore aria-acqua e caldaia a condensazione. La soluzione fornisce all'abitazione riscaldamento e acqua calda sanitaria riducendo notevolmente i costi di esercizio e l'impatto ambientale

 

In provincia di Ravenna, ad Alfonsine, è stato realizzato un intervento di riqualificazione con l'adozione di una soluzione efficiente per riscaldare e produrre acqua calda sanitaria e in grado di sfruttare al meglio l'impianto fotovoltaico. Il sistema ibrido Rotex costituito da pompa di calore aria-acqua e caldaia a condensazione ha permesso di ridurre in modo consistente i costi di esercizio annuali utilizzando i radiatori esistenti.

 

Ibrida e fotovoltaico: una soluzione vincente

Al servizio della villa esisteva un impianto costituito da una tradizionale caldaia a metano per l'alimentazione di radiatori per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria. Inoltre il sistema fotovoltaico, realizzato anni fa sul tetto dell'abitazione in grado di produrre circa 4.500 kWh annui di energia elettrica, poteva essere ulteriormente valorizzato. Grazie al sistema ibrido Rotex è stato possibile offrire la corretta risposta alle esigenze del committente e riqualificare l'esistente con un intervento affatto invasivo, compiuto in tempi molto brevi e con risultati particolamente efficienti. Il sistema HPU Hybrid di Rotex, costituito da un'unità esterna in pompa di calore aria-acqua e da una caldaia a condensazione che collaborano nella gestione del riscaldamento, sfrutta sia l’energia rinnovabile termica captata dalla pompa di calore che l’energia elettrica prodotta dal fotovoltaico.

 

Riqualificazione all’insegna del risparmio e del comfort

In funzione della temperatura esterna, dei costi dell'energia e della potenza richiesta, il sistema di controllo elettronico gestisce automaticamente le differenti modalità di funzionamento: sola caldaia, sola pompa di calore o entrambe contemporaneamente, con l'obiettivo di funzionare sempre nella modalità più economica possibile. Inoltre grazie ad un funzionamento 24 ore su 24 e una temperatura climatica di esercizio notevolmente più bassa il comfort nell'abitazione è decisamente migliorato e l’efficienza d’esercizio nettamente accresciuta.

 

Intervento poco invasivo ai fini del risparmio

Confrontando la spesa energetica di quest'anno rispetto agli anni precedenti è stato ottenuto un risparmio superiore al 40% grazie al sistema ibrido e alla sua logica di controllo, alla corretta impostazione climatica delle temperature di esercizio e allo sfruttamento della produzione elettrica del sistema fotovoltaico. Al vantaggio economico sui costi di esercizio vanno aggiunti la rivalutazione dell'immobile e la detrazione del 65% dell'investimento.

 

Guarda il Video